CONTABILITA’ INTERNA


CONTABILITA’ INTERNA

 

Ancora oggi è diffusissima l’abitudine di tanti artigiani e commercianti di affidare la contabilità delle proprie imprese al commercialista, invece di gestirla internamente.

Si pensa, a nostro avviso in modo errato, che debba essere il commercialista a doversi occupare della contabilità aziendale e che quest’ultima venga redatta soltanto per calcolare le tasse da pagare.

Accade così frequentemente che l’imprenditore delegando all’esterno la propria contabilità non conosce affatto i conti della propria azienda e conseguentemente finisce spesso col navigare a vista, affidandosi al caso e alla buona sorte.

Nel contempo, i commercialisti sempre più impegnati nello svolgimento degli adempimenti fiscali per conto dei propri clienti, non riescono, loro malgrado, a seguire le aziende come vorrebbero.

Lo scenario a cui assistiamo, pertanto, è il seguente: da una parte vi sono tanti artigiani e commercianti, in totale balia degli eventi e, dall’altra, tanti bravi consulenti che si affannano a rincorrere adempimenti e scadenze.

Il progetto “Diventa Impresa” si pone l’obiettivo di soddisfare due esigenze: l’una, di cambiare l’abitudine di tanti artigiani e commercianti di affidare inutilmente all’esterno la propria contabilità e di aiutarli a gestire internamente ed in modo consapevole i propri conti; l’altra, di semplificare il lavoro dei commercialisti stessi liberandoli da un’attività, quella contabile, divenuta oggi in gran parte improduttiva e quindi non più redditizia.

Di seguito elenchiamo alcuni dei maggiori vantaggi che l’impresa potrà conseguire se gestisse la contabilità direttamente in azienda:

Maggiore autonomia amministrativa

Attraverso la gestione interna della contabilità non si dovrà più dipendere totalmente dal commercialista. Avendo la contabilità aggiornata, l’imprenditore potrà controllare meglio l’andamento della propria impresa verificando costantemente i propri numeri, come il fatturato, i costi, i crediti, i debiti, le tasse da pagare, ecc.

 

Valorizzazione del personale amministrativo

Spesso il personale che lavora nell’amministrazione non è sufficientemente preparato e formato. Generalmente, il lavoro amministrativo viene svolto in modo disorganico arrivando addirittura a duplicare adempimenti come ad es. la redazione della prima nota che viene prima effettuata in azienda e successivamente consegnata al commercialista che provvederà a registrarla presso il proprio studio.

Attraverso un’adeguata formazione amministrativa l’imprenditore potrà avvalersi di dipendenti e collaboratori più competenti e motivati.

Quest’ultimi, acquisendo nuove e maggiori competenze professionali e sentendosi maggiormente valorizzati dal proprio datore di lavoro parteciperanno più attivamente alla gestione dell’impresa.

 

Ottimizzazione del tempo e del denaro

Non essendo più necessario andare periodicamente dal commercialista per la consegna dei documenti contabili,  sebbene l’avvento della fatturazione elettronica dovrebbe aver ridotto tale incombenza, si potrà gestire più proficuamente il tempo che si sarebbe impiegato per la consegna dei documenti al consulente evitando problemi logistici inerenti agli spostamenti da e verso lo studio del professionista, quali il traffico e le spese di viaggio.

 

Riduzione della parcella del commercialista

Considerato che la contabilità viene tenuta in azienda si potrà chiedere al proprio commercialista una congrua riduzione dei compensi professionali.